Opzioni binarie: i migliori libri per imparare a tradare

Imparare a tradare con le opzioni binarie (ma lo stesso vale per il forex, le azioni e le materie prime) è un po’ come tornare a scuola. Certo, non ci sono banchi e le cattedre, ma si tratta pur sempre di studio innanzitutto teorico e solo dopo, a conoscenze e nozioni acquisite, pratico (magari con l’ausilio degli account demo). Non ci sono nemmeno professori che suggeriscono i testi e ordinano i compiti per casa, quindi il trader principiante la cui intenzione è formarsi potrebbe sentirsi disorientato, e porsi la tipica domanda: “Da dove comincio?”

E’ innegabile che alcuni libri siano più utili di altri. Ecco la top 4 dei libri sulle opzioni binarie (accessibili a tutti e soprattutto reperibili).

Opzioni binarie: le scommesse finanziarie – Hamis Raw. L’autore è un trader molto conosciuto nel mondo anglosassone che negli ultimi tempi si è dedicato più che altro alla formazione. Non è un caso che il suo libro sia adatto soprattutto ai neofiti. Ottimo per cominciare, dal momento che fornisce le base e anche qualcosa in più. Lo stile è asciutto, poco tecnico e quindi accessibile a tutti i palati.

Il mio sistema completo per guadagnare su internet con le opzioni binarie – Riccardo Annoni. E’ uno dei formatori di trading più famosi d’Italia, protagonista di molti corsi e webinar. Anche questo libro è molto didattico anche se, come si evince dal titolo, dà una visione parziale. L’autore racconta la sua esperienza, il suo metodo e il suo approccio. Comunque molto utile, anche se è da leggere in uno step successivo a quello della primissima formazione. Si trova soltanto in formato e-book.

Investire nelle opzioni binarie – Sonia Salerno. Il nome è molto semplice e diretto, e lo stesso si può dire tanto della struttura del libro quanto del linguaggio. Anche questo, proprio come il libro di Amish Row, torna utile soprattutto ai neofiti. Vengono descritti i principi del trading e le basi per la redazione della strategia in modo sintetico, senza particolari orpelli. Si trova in formati digitale.

Le opzioni binarie. Finanza e mercati – Italo De Gregori. Questo testo è un po’ più tecnico degli altri ma è molto utile ai fini formativi perché offre veramente una panoramica completa del trading binario. L’orientamento è nozionistico ma si evidenziano anche molti esempi pratici – con tanto di chart – che permettono al lettore di farsi una chiara idea sull’analisi tecnica e in particolare sugli oscillatori. Il libro è disponibile sia in formato cartaceo che sotto forma di e-book.

 

 

Il trading è un lavoro? Ecco le differenze e i punti in comune

E’ un sogno di molti già la sola possibilità di lavorare da casa. Se poi si guadagna molto, ancora meglio. Il trader presenta proprio questo miraggio. Per carità, è un miraggio che può essere anche reale, in alcuni casi – a patto di profonderci il giusto impegno e dedicarci molto tempo. C’è chi considera il trading come se fosse un lavoro, e gran parte dei messaggi pubblicitari dei broker vertono proprio su questo punto. Ma è veramente così? Il trader è veramente una professione?

Tempo. Se prendiamo a mo’ di criterio le ore che un trader deve dedicare per operare in modo profittevole e le ore che un qualsiasi dipendente (pubblico o privato che sia) deve “lavorare” per guadagnarsi lo stipendio, si trova certamente un punto in comune: sono molte. La differenza sta negli orari. Il lavoratore “tradizionale” ha degli orari in genere fissi. Il lavoratore “trader”, invece, ha degli orari variabili, che dipendono principalmente dalle opportunità che il mercato gli presenta.

Retribuzione. Il discorso qui è profondamente diverso. Qualsiasi lavoratore, per quanto precario possa essere, sa comunque quanto riuscirà a guadagnare nel breve termine, fosse anche un’orizzonte a un mese. Per il trader, è tutto una incognita. A volte può andare bene, certe volte andrà male. Non può fare previsioni di nessun tipo, né tanto meno stime. Questo è l’elemento di maggiore divergenza tra l’attività di trading e una qualsiasi attività lavorativa.

Sicurezza. Anche sotto questo punto di vista il trading e il mondo del lavoro appaiono come due universi inconciliabili. Anche il lavoratore più precario, conosce il suo destino da qui a due mesi, un mese, o anche meno. Per il trader ogni settimana, o giorno o addirittura minuto (se è un trader scalper) è una incognita. Se avete il cuore debole e tollerate poco lo stress, non vi piace l’imprevisto e fate fatica a vivere senza le vostre sicurezze, allora è meglio un posto da impiegato in un ufficetto di provincia. Il trading è per tutt’altro tipo di personalità.

Impegno. E’ questo il vero punto in comune. Il trading, se consideriamo il criterio “impegno”, può essere assimilato a un lavoro. Per praticare una professione, occorre aver studiato, o in qualche modo essersi formati. Ebbene, lo stesso vale per il trading. Per continuare a lavorare è necessario aggiornarsi, e questo vale anche per il trader. Il trading è un lavoro, anzi, una faticaccia.

Psicologia del trading: riconoscere le emozioni è importante. Ecco come fare

Il trading non è solo tecnica e numeri. La sfera della psicologia entra con pieno diritto nelle dinamiche del trading. Questo per una ragione molto semplice: il trader è un uomo, e come tutti gli uomini è suscettibile dal punto di vista emotivo alle esperienze che è costretto a vivere.

L’esperienza di trading è, poi, una tra le più stressanti in assoluto. Non c’è nulla di strano in questo: ad ogni clic si rischia del denaro, e per alcuni questo rischio è solo a malapena sopportabile.

E’ inevitabile che a un certo punto il trader si senta sopraffatto dalle emozioni. Come venire a patti con questa condizione? Il primo passo è riuscire a riconoscerle. Alla fine non è poi così difficile: appartengono a due macro-categorie.

L’eccesso di fiducia

Alcune volte – se il trader ha un certo carattere l’avverbio esatte è “spesso” – i sentimenti possono essere positivi. Il trader si sente ottimista, sicuro di sé, con la situazione pienamente sotto controllo. Ebbene, si tratta di una deriva. Nel trading niente è mai sotto controllo, ed essere ottimisti è altrettanto inutile che essere pessimisti. E’ bene essere realisti, o possibilisti. Nulla più.

Il trader che cade nella trappola dell’eccesso di fiducia è vittima della cosiddetta “illusione del controllo“. Ha un giudizio sbagliato del mercato, che crede più semplice di quanto non sia, e soprattutto delle sue abilità nel saperlo gestire. E’ sicuro, o ragionevolmente sicuro di saper usare gli indicatori. In genere, questo tipo di sentimento sovviene subito dopo i primi guadagni. Come tutti i trader d’esperienza sanno, il tragitto dalla stelle alla stalle può essere molto breve.

Un’altra declinazione riguarda l’auto-assoluzione. In genere i sentimenti auto-assolutori sovvengono quando la fiducia comincia a vacillare. E’ il baluardo prima del crollo. Ovviamente, si dà la colpa delle proprie perdite al caso, alla piattaforma, a qualsiasi elemento che allontani la responsabilità.

La paura

Anche questa è una emozione che i trader devono imparare ad affrontare. La paura è sana, impedisce di agire in modo avventato. Quando è troppa, però, paralizza. E paralizza soprattutto i trader principianti, perché sono coloro che posseggono meno strumenti per affrontare le situazioni negative. Non avendo il conforto della conoscenza (o avendolo in misura minore) si fanno sopraffare dalla paura.

Quando questo sentimento è troppo forte il rischio è quello di eccedere nella prudenza e di evitare il cambiamento. E’ una conseguenza molto grave, perché in alcuni casi – soprattutto per tirarsi fuori dalle “sacche” che hanno causato lo stato di paura – cambiare è veramente necessario.

Guadagnare con le opzioni binarie: gli errori da evitare

Guadagnare con le opzioni binarie secondo parte del senso comune è impossibile. C’è chi pensa – e sono in molti – che siano una truffa. Questo è un giudizio ingiusto, dal momento che alcuni broker disonesti gettano fango sull’intera categoria. Ciò non vuol dire che guadagnare con le opzioni binarie sia facile. Anzi, chi diffonde questa percezione sicuramente ha qualcosa da nascondere. Credere che la strada sia spianata è uno dei tanti errori che il trader alle prime armi è portato a compiere, ma sono in agguato tanti altri possibili errori che possono insidiare anche i più esperti. Ecco una carrellata degli errori più comuni nel trading delle opzioni binarie.

Trattare le pzioni binarie come se fosse gioco d’azzardo

In effetti, la struttura stessa delle opzioni binarie (e i meccanismi che stanno alla base) porge il fianco alle accuse secondo cui le opzioni binare sono pericolosamente simili al gioco d’azzardo. A uno sguardo più attento, però, si scopre che alla fine il trading binario non è diverso, per ragion d’essere e profondità, al trading forex, a quello azionario etc. Sono in molti, soprattutto se alle prime armi, a cadere nel tranello. Per guadagnare con le opzioni binarie occorre studio, non il mero coraggio. Studio e intelligenza nel trasformare le informazioni in evidenze strategiche.

Fare il passo più lungo della gamba

La vita di un trader oggi è ricca di opportunità: è possibile approcciarsi a un gran numero di tecniche e godere di una ampia offerta. Tutto ciò ha un effetto collaterale: incoraggia l’ambizione e l’impulsività. La verità è che è molto pericoloso cimentarsi nel “nuovo” senza adeguata preparazione. Le cose sono spesso più complicate di quelle che appaiono in un tutorial. Il rischio è, ovviamente, quello di perdere tutto il proprio capitale.

Trascurare l’aspetto strategico

E’ un’altro errore che può causare gravi conseguenze. Molto spesso, il trader è convinto di aver accumulato la giusta esperienza per andare “a braccio”. Questo può essere anche un comportamento moderatamente utile, dal momento che sicuramente aumenta i margini di discrezionalità del trader. E’ però un’arma a doppio taglio. E’ una questione di emotività: le opzioni binarie (come il resto del trading, ma soprattutto le opzioni binarie) causano grande stress, lo stress impedisce a volte di compiere scelte con l’adeguata lucidità. A questo punto, l’unica via di scampo è attenersi saldamente alla strategia. Se non c’è la strategia… E’ ovvio, si è nei guai. La strategia, sia chiaro, segue dallo studio degli indicatori (analisi tecnica) e dall’ambiente (analisi fondamentale).

Gli asset delle opzioni binarie: questi sconosciuti

Tutte le migliori piattaforme di opzioni binarie offrono una grande varietà di asset, è stata sempre proprio questa una delle novità ed un punto di forza delle opzioni binarie. Alcuni broker ne offrono di meno altri addirittura centinaia come come 24Option oppure OptionWeb, ma questo non rende necessariamente un broker migliore rispetto ad un’altro.

La cosa fondamentale è che il vostro broker vi offra gli asset più utilizzati ed importanti per investire. Alcuni degli asset fondamentali individuabili sono sicuramente: la coppia forex euro/dollaro, la materia prima più importante e cioè l’oro, insomma tutti quei sottostanti che un bravo broker non può non avere nel suo menù a tendina.

Quel che è verto è che ogni piattaforma può specializzarsi nell’offerta di investimento su un determinato asset, dipende da quale mercato il broker sceglie di seguire più da vicino per dare informazioni. Alcuni broker hanno offerto ai loro migliori clienti addirittura la possibilità di investire su asset addizionali su richiesta, ma si tratta del caso unico e specifico.

Ma quali sono gli asset e per cosa quali caratteristiche possiamo distinguerli?

• LE VALUTE: queste sono commercializzate in contesto forex, che è il più grande mercato al mondo di scambio di valuta, di gran lunga. Ciò che viene scambiato di più corrisponde sempre a ciò che è più volatile, ma esistono coppie di valute anche con poca volatilità. Per le coppie di valute con poca volatilità non vengono per esempio offerte le opzioni intervallo, sarebbe come regalare soldi già in partenza per i broker. Aspettati sempre di trovare coppie dove vale la pena investire, con un certo grado di rischio, per questo tipo di opzioni. Quindi, molti broker differenziano la disponibilità degli asset, a seconda della tipologia di opzione binaria proposta.

• LE MATERIE PRIME: queste sono conosciute anche con il nome di commodity, non tutti i broker offrono la stessa gamma di materie prime, per questa tipologia di asset sono migliori le previsioni a lunga scadenza che quelle a breve o intraday, ma questo discorso non vale ad esempio per il petrolio la cui dinamica di prezzo è influenzata dai movimenti del dollaro. Mentre nel mercato valutario dovrai scegliere i momenti di apertura simultanea dei mercati internazionali per assicurarti maggiori sprint nelle quotazioni, nelle materie prime dovrai concentrarti su alcuni momenti “centrali”. Ma quali fattori influenzano più da vicino le materie prime? Domanda ed offerta di mercato innanzitutto, poi i fattori stagionali e la domanda e offerta speculative (ossia chi specula sulle aspettative di rialzo e ribasso sulle quotazioni)

• GLI INDICI: non tutti gli indici funzionano allo stesso modo, o quantomeno ogni indice è influenzato da fattori differenti. Un po di analisi fondamentale sugli indici è veramente ciò che ci vuole per speculare come si deve su di essi tramite le opzioni binarie.

• LE AZIONI: che sono dette anche “stock”, il mercato azionario è praticamente quello legato alle grandi aziende. I nomi più conosciuti sono quelli che muovono maggiormente il mercato e quindi prese più di mira, come ad esempio Google, Facebook, Microsoft, Twitter e via dicendo.

Una cosa innovativa è stata anche l’inserimento tra gli asset selezionabili della valuta virtuale “bitcoin”, che è ormai stata regolamentata in alcuni paesi. Comunque sia la cosa importante è la libertà di scelta, si si può abbinare a determinati asset determinati tipi di opzione binaria ma alla fine dipenderà sempre da te ciò su cui preferisci investire e come. E’ bene informarsi e conoscere gli asset su cui andrai ad operare questo si, ma cosa più importante resta sicuramente la scleta di una strategia valida, solo attraverso strategie testate è possiblile fare trade vincenti nella maggior parte dei casi a prescindere dalla tipologia di asset e di opzione binaria che stiamo utilizzando, la cosa migliore da fare è legare ad ogni tipo di opzione binaria una determinata strategia che si adatta bene al proprio stile di investimento.

Vorrei segnalare infine in particolare il mercato forex sull’asset EUR/USD, per la maggiore volatilità e liquidità rispetto agli altri e quindi la maggiore presenza di segnali di entrata a mercato. Si tratta sicuramente di uno dei migliori asset per speculare sui mercati finanziari con le opzioni binarie, infatti, offre numerosissime opportunità di trading giornaliere, ed è adatto sia al trading mediante le opzioni binarie a breve scadenza sia al trading con le opzioni binarie a lunga scadenza.

La coppia eur/usd è certo quella più volatile del mercato, ma ciò non significa che basti utilizzarla come asset per ottenere dei guadagni. Devi utilizzare delle strategie, alcune le puoi trovare cliccando qui!, e conoscere bene gli orari in cui operare. In tal caso gli orari migliori vanno dalle 9:00 del mattino, orario di apertura delle piazze europee, sano alle 17:00, dopo tale fascia oraria l’interesse per il mercato forex, e quindi per la coppia eur/usd, cala e le occasioni di trading risultano sporadiche a causa della scarsa volatilità. Bisogna inoltre ricordare che, nonostante il mercato forex sia aperto dal lunedì al venerdì, non tutti i giorni risultano essere buoni per poter fare trading, infatti, storicamente sia il lunedì sia la seconda parte della giornata di venerdì non sono propriamente adatte per fare trading, ovviamente potrebbero esservi occasioni anche in questi giorni, soprattutto se vi sono dati macroeconomici interessati che possono influenzare il mercato. Presta quindi sempre attenzione alle pubblicazioni, in modo tale da sfruttarle quando arriva il momento giusto.

Come guadagnare qualche soldo con il trading binario

Le opzioni binarie stanno emergendo sempre di più come solida opportunità di guadagno su internet. Di tanto in tanto anche nella casella postale del nostro sito internet appare un messaggio di ringraziamento di qualche utente che vi è capitato e con i nostri consigli ha iniziato ad usare le opzioni binarie con profitto.

Vogliamo quindi cogliere l’occasione per cercare di fare contento qualcun’ altro spiegando come guadagnare anche pochi soldi con il trading binario, ma quei pochi soldi che a fine mese magari possono permettere di pagare quantomeno le bollette.

Le opzioni binarie, in quanto strumento vario e versatile permettono di essere utilizzate anche partendo da un capitale minimo di 50€, si tratta di una somma che chiunque può permettersi. C’è infatti un broker chiamato Tradersleader che da la possibilità agli utenti di partire da un deposito di 50€ e fare trading anche con somme infime a partire da 1€. Quello che voglio farti capire è che hai quindi, con le opzioni binarie, la possibilità di guadagnare anche investendo piccole somme. Investendo poco penserai che i guadagni sono quasi nulli, ma posso assicurarti che non è così, con le opzioni binarie grazie alle alte percentuali di rendimento potrai guadagnare bene lo stesso, la media di rendimento offerta dai brokers infatti si aggira intorno all’80%, ciò significa che se investi una piccola somma come 10€ alla fine ti ritroverai con 18€ e alla fine del mese la somma di queste piccole operazioni positive si farà sentire e come.

Altro che lavoro part-time…

Molte persone che frequentano il nostro sito apprezzano le opzioni binarie proprio per questo, perchè anche guadagnando piccole somme a fine mese il ricavato potrebbe essere pari a quello di un odierno lavoro part-time o addirittura ad un lavoro full time, considerando gli stipendi da fame che oggi il mondo del lavoro offre, conviene senz’altro guadagnarsi uno stipendio in una attività in proprio e da casa come le opzioni binarie, piuttosto che dedicarsi full-time ad un lavoro poco soddisfacente. Guadagnare con le opzioni binarie è possibile, non si tratta di una presa in giro, e noi ci auguriamo che anche tu diventi in grado di trarne profitto per migliorare la tua condizione, anche con poco.

Come ti abbiamo spiegato all’inizio del nostro articolo, investendo in opzioni binarie, puoi sicuramente migliorare la tua situazione economica. Ci sono però, alcuni trader che hanno fatto del trading online il lavoro della loro vita. Svolgendo seriamente l’attività di trading binario sono riusciti a guadagnare cifre davvero esorbitanti. Nel nostro sito abbiamo dedicato alcuni articoli proprio ad alcuni trader di successo, come Bruce Kovner, ed è proprio da trader come Kovner che bisogna prendere esempio.

Guadagnare con internet con le opzioni binarie

Nella pagina precedente ti ho mostrato alcune idee per guadagnare da casa con l’ausilio di internet, come avrai avuto modo di riscontrare i metodi proprosti rientrano in due categorie, nelle quali rientrano anche molti altri modi per fare soldi su internet:

nella prima sono presenti metodi che richiedono molto tempo da dedicare ed impegno per ottenere risultati accettabili (come un negozio su ebay) nella seconda categoria rientrano metodi di guadagno che assomigliano di più a prese in giro, ti pare che per guadagnare devi passare tutto il giorno a rispondere a futili sondaggi per poi ritrovarti a fine giornata con pochi spicci in tasca?

In questa parte dell’articolo voglio invece presentarti brevemente una possibilità di guadagno offerta da internet molto più cospicua e concreta dei modi presentati in precedenza.

Guadagnare con le opzioni binarie

Esiste un modo per guadagnare con internet giocando in borsa proprio come fanno i trader professionisti, questo modo sono le opzioni binarie. A questo punto ti starai domandando… Ma come faccio io a giocare in borsa, non ho mica una laurea in economia!?

E’ qui che viene il bello per guadagnare sulla rete tramite le opzioni binarie non hai bisogno di nessun titolo, di nessuna qualifica particolare e per di più rappresenta un modo per fare soldi on-line di gran lunga più valido e remunerativo di quelli elencati in precedenza. Ma di cosa si tratta?

Le opzioni binarie sono la variante principe del trading tradizionale, sono state inventate da un professore americano dell’università della Pennsylvania qualche anno fa, come strumento speculativo ideale sui mercati finanziari. Lo scopo di questo professore di economia era quello di snellire il processo di investimento per guadagnare in modo più veloce, ma soprattutto pratico ed intuitivo rispetto a quelli che sono i metodi del trading tradizionale.

Per guadagnare con le opzioni binarie devi in poche parole fare solo una previsione sulla direzione che prenderà il prezzo di un bene, di una valuta, di azioni, in sostanza devi prevedere se il prezzo salirà o scenderà ed investire una somma di denaro a tua scelta su questa previsione. Ma non ti sto parlando di cifre da capogiro, al contrario si possono investire anche somme minime a partire anche solo da 1€ in dipendenza di ciò che offre la piattaforma che hai scelto per investire.

Starai pensando che ciò che investi può fruttare ma anche essere perso, certo è vero! Ma per far si che le opzioni binarie diventino anche la tua fonte di reddito fisso e costante nel tempo, dovrai semplicemente “studiare” un po. Per studiare intendo informarti prima di iniziare la tua attività di trader, su quali sono gli strumenti che ti permetteranno di guadagnare la maggior parte delle volte che farai un investimento; sto parlando delle strategie, degli indicatori di mercato, dei grafici e quant’altro permette ad un trader di fare bene il proprio lavoro. Ma non spaventarti, tutto questo può sembrare più difficile di quanto è il realtà, ti basterà poco tempo per apprendere ciò che ti serve, sia i broker che i siti che trattano di opzioni binarie come il nostro sono forniti di tutto il materiale di cui necessiti spiegato sempre in maniera semplice e concisa, ed inoltre se hai dei dubbi puoi affidarti a servizi di live chat ed assistenza più disparati!

Se quindi eri in cerca di un modo concreto e semplice per guadagnare con internet, puoi dire di averlo trovato a patto di un po di impegno da parte tua, lascia perdere i sondaggi e le e-mail potresti ottener gli stessi introiti semplicemente facendo elemosina per strada!

Visita la sezionescuola di trading”  e comincia ad imparare a fare trading in modo professionale!

Idee per guadagnare oggi con internet

In un paese come il nostro dove il mercato del lavoro è praticamente fermo da anni sia a causa della crisi economica verificatasi nel 2008, sia a causa di una gestione statale poco attenta e lungimirante, sempre più persone si rivolgono alla più grande risorsa di comunicazione a livello mondiale in cerca di una soluzione: internet.

La rete oggi rappresenta un luogo dove è possibile informarsi meglio ed in maniera più completa e veritiera rispetto ad altri luoghi, offre inoltre un aspetto social di enorme portata con il fenomeno dei social network quali facebook, twitter, instagram.

Ma soprattutto oggi internet rappresenta una possibilità di lavoro e di guadagno per tanti utenti che non hanno la possibilità di trovare sbocchi lavorativi nel mondo “reale”.

Lo scopo di questo articolo è andare a fare una precisa disamina dei modi di guadagnare che la rete oggi offre per cercare di capire quali siano le posizioni lavorative più vantaggiose che sono presenti nel web.

Come guadagnare con internet

Dopo aver vagliato le diverse possibilità abbiamo selezionato i modi di guadagnare con internet più gettonati, te li presenteremo in un elenco senza un ordine specifico.

Guadagnare con le barre pubblicitarie: con questo sistema dovrai installare un programmino che visualizza in un punto sul tuo schermo ( in genere in basso), una barra pubblicitaria. Quando navighi in rete, devi avviare la barra e questa ti mostrerà degli sponsor in forma di cartellone. La cosa che non convince per niente è che per ogni ora di visualizzazione ti verranno accreditati pochi centesimi di euro, che possono essere riscossi con PayPal o bonifico.

Guadagnare ricevendo e-mail: riceverai sul tuo indirizzo di posta elettronica delle e-mail pubblicitarie. Ogni volta che leggi una di queste e-mail ti vengono accreditati pochi centesimi di euro, che potrai riscuotere al raggiungimento di una data somma.

Guadagnare navigando: si hai capito bene, puoi guadagnare semplicemente navigando, ma su specifici link che ti verranno spediti di volta in volta sulla tua e-mail, anche questo purtroppo è un metodo molto poco remunerativo.

Guadagnare con i sondaggi: Il sistema in questione permette di guadagnare rispondendo a sondaggi on line. Per farlo devi iscriverti al servizio inserendo i tuoi interessi e la tua email. Da quel momento riceverai sul tuo indirizzo di posta elettronica dei link a sondaggi ai quali dovrai rispondere dando voti o inserendo considerazioni su prodotti e servizi. Il guadagno derivante puo variare da qualche centesimo ad un paio di euro per sondaggio ricevuto.

Guadagnare con gli infoprodotti: Si tratta di guadagnare tramire la vendita di infoprodotti di altre persone, oppure realizzati direttamente da te. Gli infoprodotti devono contenere informazioni pratiche per riuscire meglio in qualcosa, oppure ad esempio a migliorare la vita etc…

Guadagnare con ebay: dovrai vendere prodotti ( o servizi) tramite la piattaforma di aste on-line ebay. Puoi utilizzare questo sito come negozio on-line, oppure come un aiuto e supporto alle vendite di un negozio classico.

Abbiamo elencato alcuni modi per guadagnare on-line da casa tramite l’utilizzo di internet, per scoprire qual è il modo oggi più conveniente leggi il resto dell’articolo a questo link!

Come iscriversi al broker TopOption

Abbiamo già dedicato un articolo a tutte le tipologie di conto offerte dal broker TopOption, ossia il conto Starter, Pro e Vip.

Ma adesso vogliamo spiegarti come aprire un conto su TopOption. Per renderti quest’operazione, già semplicissima, ancora più facile abbiamo pensato di suddividere in pochi piccoli passi le operazioni da compiere.

Il broker TopOption è un broker di opzioni binarie regolamentato, quindi puoi stare tranquillo, il tuo capitale e al sicuro.

Andiamo ora ad occuparci dei passi da seguire per cominciare ad investire in opzioni binarie con il broker TopOption.

Come fare trading binario con TopOption

iscrizione broker topoption

1º Passo: registazione

Per prima cosa, devi inserire negli appositi spazi, i classici dati che sono richiesti in qualunque registazione, quali:

  • nome
  • cognome
  • email (la stessa che userai per accedere, dopo aver completato la registrazione, al tuo conto di trading)
  • password e la conferma della stessa
  • numero di telefono

2º Passo: verifica

Una volta che hai completato la tua registrazione sarai pronto per effettuare il secondo passo, ossia la verifica. Dovrai inserire i tuoi dati personali, ossia:

  • data di nascita
  • indirizzo, ed eventuale secondo indirizzo
  • città
  • il codice di avviamento postale (CAP)
  • nazione
  • lingua

E dovrai, inoltre, inserire informazioni finanziarie, utili al broker per capire il tuo profilo di trader, tali informazioni si riferiscono:

  • alla valuta del conto (eur, usd, gbp, cad, jpy, pln)
  • alla tua esperienza di trading
  • alla frequenza di negoziazioni
  • al reddito lordo annuale
  • alla fonte di reddito
  • al capitale netto
  • alla domanda di sicurezza e alla relativa risposta

Ricordati di accettare i termini e le condizioni e di inserire dei dati reali, altrimenti non puoi confermare il tuo conto di trading.

3º Passo: deposito

Dopo aver elaborato i dati inseriti, si aprirà una pagina dedicata al deposito, in cui dovrai, appunto, scegliere il metodo di deposito. Ti ricordiamo che il broker topoption ti da la possibilità di aprire 3 differenti tipi di conto , ogni conto prevede un deposito minimo diverso. Per il conto starter il deposito minimo è di 100€; per il conto pro 500€ il deposito minimo è di per il conto vip il deposito minino è di 5.000€.

4º Passo: inizia la tua attività di trading

Dopo aver effettuato il tuo deposito, sarai pronto ad iniziare la tua attività di trading. Con il broker TopOption la tua attività di trading sarà davvero facile e sicura, potrai inoltre utilizzare le numerose risorse gratuite offerte dal broker, come gli interessanti ebook di trading, ben 4!

Per aprire il tuo conto di trading presso il broker TopOption clicca su: www.topoption.com

Se desideri valutare altri broker di opzioni binarie regolamentati puoi visitare la sezione dedicata ai migliori broker cliccando qui!

Buon Trading!

Il broker di opzioni binarie deve essere come il palmo della tua mano destra!

Il broker di opzioni binarie è la società che fa da intermediario finanziario e che si occupa di creare l’opzione binaria e di metterla a disposizione del trader. Per fare trading di opzioni binarie è necessario aprire un conto di trading presso un broker.

Per farlo è sufficiente inserire i propri dati personali in modo corretto e, facoltativamente, effettuare un deposito. Questo deposito, però, non è un pagamento al broker.

Si tratta di denaro che il trader trasferisce con carta di credito, bonifico o strumenti di pagamento elettronico sul conto di trading ma che rimane giuridicamente di sua proprietà e di cui può disporre in ogni momento come meglio crede.

Per investire con profitto nel campo delle opzioni binarie, devi avere lo strumento adatto per farlo, questo strumento è il broker, ma non tutti i broker sono adatti o soddisfano i requisiti per cosi dire minimi allo svolgimento dell’attività di investimento nel modo corretto.

Quando diciamo che il broker deve essere come il palmo della tua mano destra vuol dire che devi conoscerlo, fin nei minimi dettagli, questo ti permetterà di scegliere il broker che si adatta perfettamente alle tue esigenze, ma non solo, ti permetterà di stare tranquillo perchè saprai se si tratta di un broker truffa o meno.

5 aspetti fondamentali di un buon broker

Abbiamo individuato 5 aspetti in particolare che DEVI sempre controllare prima di fare un deposito presso un sito di broker di opzioni binarie, li potrai trovare nel seguente elenco:

1 LA LICENZA: questo è un fattore imprescindibile nella scelta del broker, se ti accorgi che il broker che stai valutando di usare non ha la licenza devi abbandonare in suo sito immediatamente. Da quando, nel 2012, le opzioni binarie sono state riconosciute “ufficialmente” come uno strumento finanziario dotato di tutti i crismi, sono state di conseguenza regolamentati dalla legge anche coloro che offrono la possibilità di utilizzarle, ossia i broker di opzioni binarie. Siccome molti di essi hanno sede legale a Cipro, l’Unione Europea ha demandato alla Cysec (la commissione di sicurezza e di scambio finanziario cipriota) l’onere di stendere una carta che contenesse tutti i parametri che permettano ad un broker di ottenere la licenza e di operare quindi nella legalità. Altre autorità sulla scia della Cysec come la Consob in Italia hanno seguito l’esempio per regolare questi mediatori on-line specializzati in contratti di opzioni binarie.

Quando un broker è regolato, deve rispettare un certo numero di criteri molto severi. I conti bancari sono quindi segregati al fine di garantire il pagamento dei profitti dei clienti senza tenere conto della solvibilità o della situazione finanziaria dell’impresa. Vi sono poi un certo numero di criteri supplementari che assicurano l’autenticità delle quotazioni degli strumenti, la sicurezza degli investitori particolari attraverso avvertimenti e sistemi di protezione controllo contro l’assuefazione sono anche di rigore per poter afferrare una licenza.

Ma come fai a sapere se un broker ha la licenza? Per controllare se un broker è in possesso o meno della licenza europea devi controllare in genere la sezione del sito in fondo alla homepage. In questa sezione si trova il nome della società che gestisce il marchio, il nome dei broker infatti non corrisponde quasi mai a quello del marchio utilizzato. Quando avrai ottenuto il nome della società che gestisce il broker potrai recarti sul sito della Cysec per verificare con i tuoi occhi se il broker possiede la licenza o meno. Se desiderti stare tranquillo al momento di effettuare un deposito questo è veramente un aspetto di pioritaria importanza, non pochi trader inesperti si sono fatti fregare i soldi da broker fasulli senza licenza.

2 ASSISTENZA CLIENTI: un broker di opzioni binarie può essere paragonabile ad un’attività commerciale, ogni attività commerciale che si rispetti deve prendersi cura della propria clientela nel migliore dei modi, gli inglesi la chiamano “customer care” concetto che assomma in se tutte quelle iniziative positive da parte di un “venditore” nei confronti del suoi clienti. Quindi altro parametro dal quale non puoi preceindere è proprio questo, che il tuo broker si prenda cura di te. Il servizio di assistenza clienti può significare molti aspetti differenti, in primis dovrebbe esserci una live-chat, ovvero una chat in tempo reale dove tu puoi chiedere assistenza ad operatori cortesi e professionali in ogni momento e che potranno aiutarti per qualsiasi tipo di problema tu abbia. In questo modo l’attività di investimento diventerà confortevole ed agiata.

Ma l’assistenza offerta deve andare oltre semplici servizi di domanda/risposta, in fondo stimo “affidando” loro i nostri denari quindi è giusto che siate molto esigenti nei confronti dei broker, sto parlando di altre risorse assistenziali. I Migliori broker mettono a disposizione dei loro clienti, segnali di mercato, news e consigli per gli investimenti, potrete trovare tutto questo sul fondo della pagina del broker. Inoltre se vi viene offerto un conto demo, tanto meglio, potrai così provare le tue strategie e renderti conto dell’andamento potenziale dei tuoi investimenti, anche questo puo rientrare nel concetto di assistenza.

3 DEPOSITO/TRADE MINIMI: in ultima analisi vorrei ricordare che le opzioni binarie sono state studiate ed immesse sul mercato per essere anche, diciamo così, uno strumento “democratico” di investimento che desse la possibilità di giocare in borsa a tutti, anche a traders che non vivono esattamente in condizioni agiate. Avere l’opportunità di costruirsi una fortuna anche partendo da zero o quasi deve essere una possibilità che il tuo broker di opzioni binarie ti deve offrire. Se sei un principiante, ma se soprattutto non hai a disposizione grandissimi capitali per iniziare la tua attività di trading bisogna dire che vi sono molti tra i migliori broker che sono generosi da questo punto di vista, offrendo sia depositi che trade minimi molto bassi. Parlando di depositi potrai partire da 50€ con un caso particolare come Tradersleader che è il deposito più basso della categoria, questo broker offre anche il trade minimo più basso: 1€. Ma se puoi permetterti qualcosina in più TopOption può farti partire con 100€ e trade minimi di 10. Gli altri broker partono dai 2–300€ in su.

4 PIATTAFORMA DI TRADING: la piattaforma di trading è lo strumento che devi utilizzare per poter analizzare il mercato ed andare a caccia delle migliori occasioni di trading. Per poter ottenere il massimo delle performance hai bisogno di una piattaforma che ti consenta di operare investimenti in modo veloce (requisito essenziale per poter investire in opzioni binarie a breve scadenza ed allo stesso tempo di poter visualizzare grafici in tempo reale che ti consentano di analizzare al meglio il mercato. Vi sono alcune piattaforme di trading in opzioni binarie, come quella dei broker 24option ed OptionTime, che offrono la possibilità di utilizzare moderni strumenti di analisi tecnica, come ad esempio medie mobili (clicca qui! per conoscere alcune strategie), utilissimi indicatori che ti consentono di gestire investimenti basati sulle tendenze di prezzo.

5 MATERIALE INFORMATIVO: se vuoi cominciare ad investire in modo professionale, il che va di pari passo ad ottenere dei guadagni, devi assolutamente puntare sulla formazione. Se pensi che fare trading significhi solo iscriversi ad un broker ed effettuare un deposito, allora sei fuori strada. Molti broker di opzioni binarie offrono delle informazioni dettagliate che abbracciano tutti gli aspetti del trading online, mettendo a disposizione video-corsi, webinar, ebook e tanto materiale che ti permette di diventare, partendo da zero, un vero e proprio esperto di trading online in opzioni binarie. Per citare alcuni broker che offrono risorse gratuite possiamo parlare di TopOption che ti mette a disposizione una vasta gamma di ebook molto professionali in cui hai la possibilità di approfondire molti aspetti legati al trading. Altro broker ad offrirti del materiale informativo è 24option, primo tra i broker di opzioni binarie, offre una vasta gamma di corsi che ti possono essere di estrema utilità, soprattutto se sei un principiante.

Spero tanto che questa panoramica sui parametri che il tuo broker debba rispettare e l’assistenza che deve grantire sia stata esaustiva e soddisfacente, come cliente devi essere sempre tutelato e sentirti sicuro al 100%, questo è il prerequisito fondamentale per far si di cominciare a guadagnare seriamente con le opzioni binarie. All’interno del nostro portale puoi trovare i migliori broker di opzioni binarie, messi a confronto grazie ad una tabella che ne definisce i parametri. Per consultare la lista completa dei broker clicca qui!