Opzioni binarie 60 secondi: esempio pratico

opzioni 60 secondi

Esempio di investimento con opzioni binarie 60 secondi

Tra le opzioni binarie a brevi scadenze, le opzioni binarie 60 secondi sono sicuramente quelle più conosciute ed apprezzate dai traders di tutto il mondo. E’ da ricordare inoltre, che tra le scadenze brevi, è stata la prima tipologia di opzione binaria ad essere stata inventata. Prima di allora, nelle piattaforme dei broker, era possibile trovare scadenze non inferiori a 10 minuti.

Passare da un minimo di 10 minuti, a soli 60 secondi, è stata una sorta di rivoluzione, decisamente apprezzata dalla maggior parte dei traders, sia principianti che professionisti. Il grande successo è dovuto al rapido rientro del capitale, ed alla possibilità di realizzare profitti interessanti in solo un minuto.

Questa grande forza, è anche però il suo punto di debolezza, se infatti un trader esperto sarebbe in grado di realizzare ottimi guadagni in pochi minuti, un trader inesperto sarebbe capace di giocarsi tutto il capitale nello stesso periodo. Così come per le opzioni binarie a 30 secondi, anche le 60 secondi sono da molti considerate al pari delle scommesse.

Non vorremmo ripeterci, ma volendo ribadire il discorso delle 30 secondi, tutto dipende dall’esperienza e dalle capacità del trader. Un professionista che sa bene come intervenire e come sfruttare le opportunità che il mercato gli offre, amerà sicuramente le scadenze così brevi, soprattutto se esperto di scalping.

Un soggetto inesperto invece, se non in grado di mantenere un rigoroso controllo del capitale, potrebbe perdere cifre enormi in pochi minuti.

Payout: I payout delle opzioni binarie a 60 secondi sono generalmente del 70%. In alcuni momenti di mercato, quando i brokers ritengono che sia più facile effettuare previsioni, questi possono ridursi anche al 63%. Tuttavia, vi sono broker decisamente interessanti, come ad esempio OptionBit, che offrono per le scadenze a 60, 120 e 300 secondi, payout molto migliori.

Per la precisione, OptionBit propone il 76% fisso su tutti gli asset e sulle precedenti scadenze 60, 120 e 300 secondi.

Chiusura anticipata: Non è prevista alcuna possibilità di chiusura anticipata, la scadenza ridotta non lo consente.

Rimborso sulle perdite: Nessun broker propone alcun rimborso sulle perdite.

Adesso vediamo assieme un esempio di opzione binaria 60 secondi

Visto che abbiamo menzionato OptionBit, e dato che si tratta del broker con i migliori rendimenti per queste scadenze, lo prendiamo come spunto per il nostro esempio.

Una volta effettuato l’accesso su OptionBit, è sufficiente selezionare la tipologia turbo (a seconda del broker vengono utilizzati termini differenti come speed trading o anche brevi scadenze) per entrare nella sezione che a noi interessa.

gold-optionbit esempio 60 secondi

Scegliamo tra i tanti asset disponibili il bene oro (gold), quindi impostiamo la somma da investire (in questo caso 10€ perché su OptionBit è il trade minimo), e la scadenza (expires) ad 1 minuto, appunto 60 secondi.

Grazie al payout del 76%, nell’ipotesi di vincita il pagamento sarà pari a 17.60€

La nostra rata: Indica il prezzo di mercato del bene oro.

Above: E’ il termine per indicare il tasto call o Alto. Se premiamo tale pulsante stiamo investendo sulla possibilità che alla scadenza dei 60 secondi il prezzo dell’oro sarà maggiore rispetto al prezzo attuale.

Below: E’ il termine per indicare il tasto put o basso. Se premiamo tale pulsante stiamo investendo sulla possibilità che alla scadenza dei 60 secondi il prezzo dell’oro sarà minore rispetto al prezzo attuale.

Buy: E’ il pulsante che deve essere premuto per acquistare l’opzione binaria. Una volta premuto si avvia la scadenza dei 60 secondi. A questo punto basta attendere il trascorrere di 60 secondi per scoprire se l’opzione si è conclusa a favore, e quindi vincente, oppure a sfavore, e quindi perdente.

Vale Skaga

Leggi tutto

Utile

Vedi Post -

Lascia un commento