Oro: come fare l’analisi fondamentale

oro

L’oro è un sottostante molto utilizzato nel trading delle opzioni binarie. E’ un asset piuttosto leggibile, moderatamente liquido, sicuramente volatile. Caratteristiche, queste, che favoriscono le opportunità di guadagno. Analizzarlo non è semplice, spesso l’analisi tecnica non basta. In soccorso giunge l’analisi fondamentale, una risorsa di primo piano per prevedere, o almeno stimare con un basso margine di errore, il prezzo del metallo giallo.

Prezzo oro: i fattori che lo influenzano

Se l’analisi fondamentale è importante, allora i trader devono avere piena consapevolezza dei fattori esterni che influenzano il prezzo. La questione assumi caratteri particolari, suggestivi rispetto alla maggior parte degli asset: il metallo giallo, infatti, risente non solo degli eventi economici ma anche di quelli politici. Ecco una breve lista.

Panorama politico. Ebbene sì, il fattore che maggiormente influenza il prezzo oro è la politica. Quando un grande paese è in fibrillazione, o per rivolte e conflittualità sociale o per il tenore acceso delle campagne elettorale, il prezzo dell’oro sale. Perché? E’ semplice: essendo un bene rifugio, viene acquistato per mettersi al riparo dalle reazioni del mercato. Non è un caso che nelle ore appena successive alla vittoria di Trump il prezzo dell’oro sia schizzato alle stelle.

Panorama finanziario. Per lo stesso motivo, se la crisi bancaria imperversa a livello globale, e alcune grandi banche versano in estrema sofferenza, l’oro viene acquistato in maniera massiccia. Mai come in questi casi, viene fuori la sua natura di bene rifugio.

Politiche monetarie. Se i tassi di interesse salgono, investire conviene. E se investire conviene, gli operatori economici tendono a non “rifugiarsi”, quindi trascurano l’oro e il suo prezzo scende.

Dinamiche valutaria. Alcuni asset, e nello specifico alcune valute, rischiano di rubare all’oro lo scettro di “re dei beni rifugio”. Ciò accade per il dollaro e in misura minore l’euro, e nello specifico quando il loro valore sale.

L’oro nel 2017: tra alti e bassi

Fatte queste precisazioni, potrebbe essere utile spendere due parole su ciò che si prevede per l’oro in questo 2017. Le opinioni degli analisti sono discordanti. Da un lato pesa la conflittualità politica a livello globale, e l’ascesa delle destre, il ché farebbe pensare a un aumento del prezzo dell’oro. Dall’altro, pesa la politica monetaria americana, che sta alzando gli interessi e quindi i rendimenti.

Le ipotesi più ottimiste vedono l’oro toccare quota 1.300. Quelle più pessimiste prevedono un crollo fino a 1.000 euro.

GBriganti

Leggi tutto

Vedi Post -

Lascia un commento