Quali sono gli asset delle opzioni binarie?

asset opzioni binarie

Capiamo gli asset, lo strumento su cui si basa la scommesse delle opzioni binarie

Le migliori piattaforme di opzioni binarie possono caratterizzarsi da una diversa varietà di (asset) sottostanti, messi a disposizione del cliente. Qualche broker ne offre pochi, qualche altro centinaia come 24option oppure OptionWeb, ma ciò necessariamente rende un broker migliore dell’altro?

Gli asset più utilizzati li troverete dappertutto: e stiamo parlando ad esempio della coppia forex euro/dollaro o della materia prima oro, insomma, di tutti quei sottostanti che un broker non può fare a meno di non prevedere in listino.

Ogni piattaforma sceglie di specializzarsi in un determinato mercato. Ad es. non è raro trovare un’alta gamma, tra le azioni e gli indici, del listino Usa, perché quello è il mercato che il broker sceglie di seguire per darvi il miglior servizio possibile.

Altri tipi di scenari (ad es. Francia, Australia, listino arabo, listini cinesi o nipponici) è più difficile a trovarli in blocco, ma possiamo trovare alcuni tipi di azioni, valute ed indici tra le offerte. Se siamo decisi ad investire su un determinato asset ciò senz’altro può incidere sulla nostra scelta, fermo restando l’efficienza della piattaforma, ed a prescindere dal numero di asset che sono messi in listino.

Alcuni broker hanno scelto per i loro migliori clienti di offrire degli asset addizionali su richiesta, in modo che possiate comunque scegliere il sottostante su cui avete maggiori conoscenze.

Quali sono gli asset e quali sono le loro rispettive caratteristiche?

Le valute, utilizzate nel contesto forex. I pair più transati sono anche quelli più volatili e, per questo, remunerati bene dai broker. Possiamo trovare pair più piatti ma non per tutte le tipologie di opzioni binarie.

Le opzioni boundary o intervallo, in cui bisogna ad esempio decidere se i prezzi si manterranno all’interno di una certa banda di prezzi non vengono offerte per quegli asset che, già di loro, non sono per nulla volatili. Quindi, non aspettatevi di trovare in rapporto di pair due valute deboli.

Aspettatevi sempre di trovare un pair dove vale la pena investire, con un certo grado di rischio, per questo tipo di opzioni. Quindi, molti broker differenziano la disponibilità degli asset, a seconda della tipologia di opzione binaria proposta.

Le materie prime, dette anche commodity. Non tutti i broker offrono la stessa gamma di materie prime ed il calendario di trading spesso non rispecchia quello delle valute. Per questa tipologia di asset (fatto salvo il petrolio che è influenzato dalla dinamica del dollaro usa), sono migliori in effetti le previsioni a lunga che quelle di brevissimo termine, o intraday.

Mentre con le valute sceglieremo i momenti di apertura simultanea dei rispettivi mercati internazionali per assicurarci un maggiore sprint delle quotazioni, con le materie prime sceglieremo alcuni momenti “focali”.

Cosa incide sulla materie prime?

La domanda e l’offerta di mercato, i fattori stagionali, la domanda e l’offerta di natura speculativa (le aspettative di rialzo/ribasso delle quotazioni)

Gli indici. Questo asset è molto particolare, dato che riflette una tendenza media di mercato che dobbiamo imparare a recepire. Non tutti gli indici funzionano allo stesso modo, o per lo meno ogni indice è influenzato da elementi diversi. Gli indici più utilizzati sono quelli che rappresentano in quote parti ed in media l’andamento di un paniere di azioni.

Vi consigliamo di informarvi sugli elementi che contribuiscono a far salire o scendere l’indice, volta per volta. Prestate bene attenzione che quando l’indice è riferito al contesto future è ben altra cosa che l’indice riferito al mercato real time, e le quotazioni possono essere sensibilmente diverse, l’una dall’altra.

Le azioni o stock. Quasi mai troverete le piccole “meteore” ma le azioni presenti sono quelle quotate, a maggiore capitalizzazione, tra le più importanti. I nomi più conosciuti sono quelli che muovono maggiormente il mercato e quindi prese più di mira, come ad esempio Google, Facebook, Microsoft, Twitter e via dicendo.

In definitiva, anche la scelta di un sottostante o l’altro può essere alla base di criteri diversi per il tipo di approccio da utilizzare o per il tipo di opzione binaria da abbinare. Tutto poi dipende dalle nostre preferenze.

Vale Skaga

Leggi tutto

Utile

Vedi Post -

Lascia un commento